Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Organizzazione scolastica

 

ORGANIZZAZIONE

 

Tempi della scuola dell’infanzia
 
L’organizzazione temporale della scuola dell’infanzia prevede un’apertura giornaliera di 9 ore (7.30-16.30), delle quali la prima (7.30-8.30) riservata ai bambini che hanno entrambi i genitori impegnati nel lavoro. La richiesta del pre-orario va corredata dalle dichiarazioni del datore di lavoro attestanti l’orario dell’attività lavorativa di entrambi i genitori.
 
Entrate:
-1^ entrata: 7,30-8,30 (pre-orario)
-2^ entrata: 8,30-9,00
-3^ entrata:  13,15-13,30 ( per chi non usufruisce della mensa )
 
Uscite:
-1^ uscita: 11,30-11,45 (per chi non usufruisce del servizio mensa);
-2^ uscita: 12,45-13,45
-3^ uscita: 16-16,30
 
Uso equilibrato del tempo scuola
 
La giornata si articola nel seguente modo:
  • Accoglienza dei bambini in salone o in  sezione – gioco libero
  • Colazione nelle sezioni
  • Attività didattiche di sezione e/o di intersezione
  • Gioco libero in salone o in giardino
  • Pranzo
  • Gioco libero in salone o in giardino
  • Riposo  per i bambini di 3 e 4 anni , attività didattiche nelle sezioni per i bambini di 5 anni
  • Uscita
 
Servizi gestiti dall’ente locale 
  • Mensa: i genitori sono informati quotidianamente sulle scelte alimentari. Il servizio di refezione scolastica implica l’a dozione di una serie di misure organizzative, anche in funzione di aspetti igienico - sanitari ed in relazione alle specifiche situazioni logistiche e di coordinamento con l’Ente Locale, quindi non può risolversi nel consentire indiscriminatamente agli alunn i di consumare il pasto domestico presso la Scuola. L’erogazione dei servizi di mensa non può considerarsi separatamente dal tempo scuola, essendo il processo educativo e didattico per sua natura unitario. Compete pertanto alla Scuola l’inserimento dei ser vizi di mensa nel più generale processo didattico ed educativo.
  • Scuolabus: il Comune di Pianoro organizza previa richiesta il trasporto casa/scuola con l’utilizzo di un mezzo scuolabus.
  • Post-orario: il Comune di Pianoro organizza servizio di post-orario dalle 16.30 alle 17.30 previa richiesta.
 
Calendario scolastico
  • Il calendario scolastico comunicato dal Ministero della Pubblica Istruzione (in cui sono elencati inizio e fine attività scolastica e i giorni di chiusura deliberati dal Consiglio d’Istituto) è esposto all’Albo Circolari.
  • Il Consiglio d’Istituto ha deliberato che la frequenza dei bambini  dal 27/06 al 30/06/2017 sia solo antimeridiana (7,30 – 13,30)
Formazione delle sezioni

La formazione delle sezioni viene decisa annualmente dalle insegnanti e si creeranno sezioni omogenee o eterogenee, considerando:

  • Il numero dei bambini iscritti suddivisi secondo l’anno di nascita
  • Particolari problemi di disabilità o disagio verificati.
  • Criteri didattici: continuità del gruppo classe, dell’insegnante, presenza di particolari progetti.
Inserimento

Per attuare i  progetti di  accoglienza e continuità, con la massima gradualità e presenza di  personale in  contemporaneità, sono previsti  15 giorni di frequenza scolastica  solo antimeridiana ( orario 8,30 /13,30 ) per l’inserimento  dei bambini di 3 anni e di tutti i nuovi iscritti che non hanno frequentato la scuola dell’infanzia .

L’inizio della frequenza può prevedere tempi diversi concordati con i genitori.

L’inserimento dei bambini anticipatari  ( bambini che compiono 3 anni entro Aprile )  avverrà dopo il compimento del 3° anno di età , per i primi 15 giorni la frequenza scolastica  sarà solo antimeridiana ( 8,30- 13,30 ) e verranno inseriti nelle sezioni di 3 anni dell’anno in corso o nelle sezioni con posti disponibili. A settembre i bambini anticipatari saranno inseriti nel gruppo dei 3 anni per consentire loro di svolgere un percorso educativo-ditattico completo con bambini della stessa età.

Anticipatari alla scuola primaria
  • I bambini di 4 anni che verranno iscritti anticipatamente alla scuola primaria ( alunni che compiono i 5 anni entro aprile) svolgeranno un percorso educativo-didattico e organizzativo previsto per i 4 anni fino all’accoglimento dell’iscrizione, poi inizieranno le attività specifiche dei 5 anni.
 
Modalità di coordinamento interno ai plessi
  • Le insegnanti si riuniscono periodicamente per confrontarsi sui progetti comuni o su problematiche generali ( Interplesso ).
  • Le insegnanti di sezione si incontrano sistematicamente per la propria programmazione delle attività educative.
  • Il Consiglio di Intersezione con la sola componente dei docenti si riunisce periodicamente.
  • A tali incontri può partecipare anche il personale non docente per problemi organizzativi.
 
Regolamento
 
Entrata e uscita alunni
  • Si chiede la massima collaborazione di tutte le famiglie riguardo gli orari di funzionamento della scuola.
1.     entrata non oltre le ore 9.0
2.     uscita pomeridiana non oltre le ore 16,30
3.     uscita del post orario non oltre le ore 17,30
4.     I ritardi sono negativi alle attività scolastiche, in quanto si riflettono sull’organizzazione della giornata e comportano recuperi di orario del personale nelle giornate successive.
  • Per ragioni sanitarie, di sicurezza e assicurative, al fine di limitare situazioni di possibile confusione e di incerta sorveglianza, si invita caldamente a limitare allo stretto necessario il permanere all’interno della scuola e nel cortile per la consegna o il ritiro dei bambini.
Si ricorda che, una volta ritirati i bambini dalla scuola, la responsabilità di vigilanza del minore non è più del personale scolastico , ma del genitore o dell’adulto che ha preso in consegna il/la bambino/a.
 
Uscite anticipate.
In caso di giustificata necessità di uscita di un alunno prima del termine delle lezioni ( motivi famigliari o visite mediche ) in orari non regolari occorre comunicarlo preventivamente e firmare l’apposito modulo di richiesta al momento del ritiro del minore.
 
Deleghe
Il bambino può essere consegnato solo ai genitori o alle persone che loro stessi hanno delegato per iscritto su apposito modulo che dovrà essere firmato da entrambi i genitori e controfirmato in accettazione dal delegato. In nessun caso il bambino può essere consegnato a minori.
 
Assenze,
Le assenze da scuola possono avere motivi di salute o familiari e vanno sempre giustificate/ comunicate alle insegnanti.
Assenze per motivi di salute: l’Istituto si attiene alla legge regionale del 16 luglio 2015 n. 9 art.36 sulla semplificazione delle certificazioni sanitarie in materia di tutela della salute in ambito scolastico che non prevede più l’obbligo di certificazione medica per assenze scolastiche superiori a cinque giorni, compresi i casi di assenza per malattia infettiva. Rimane la necessità di presentazione della certificazione qualora lo richiedano misure di profilassi a livello internazionale e nazionale per esigenze di sanità pubblica …
È inoltre importante ATTENERSI SCRUPOLOSAMENTE alle “ indicazioni igienico – sanitarie per la frequenza Scuola Infanzia “ disposte dal S.S.R.E.R. – AUSL di Bologna per ogni anno scolastico, che vengono esposte all’Albo della scuola e sul sito dopo la pubblicazione dell’AUSL.
 
Stato di malessere:
  • In caso di indisposizione di un alunno per malore o infortunio, si rintraccerà telefonicamente un famigliare per ritirare il minore. In caso di sospetta malattia infettiva il bambino sarà dimesso anche in assenza di febbre o malessere.
  • Le famiglie all’inizio dell’anno scolastico comunicheranno i numeri telefonici di casa, del posto di lavoro,di parenti o di persone delegate al ritiro del minore.
  • I genitori devono informare gli insegnanti se vi sono particolari stati di salute ( allergie, patologie particolari,ecc.)
  • I bambini per ferite con punti di sutura o ingessati non possono frequentare la scuola fino ad avvenuta guarigione.
  • In caso d’infortunio o malore grave si chiederà l’intervento del 118 BOLOGNA SOCCORSO o, eventualmente, il 113 per il trasporto urgente in ospedale.
  • L’insegnante non è autorizzata ad accompagnare un alunno fuori dall’edificio scolastico con mezzo proprio, è invece autorizzato a salire sull’ambulanza qualora non siano presenti i famigliari preventivamente chiamati.
Somministrazione medicinali
Nessun farmaco può essere somministrato all’interno della scuola, fatta eccezione solo per farmaci veramente indispensabili. Per la somministrazione di tali farmaci sarà comunque necessario
attenersi al protocollo adottato dall’Istituto.

Alimentazione

Ai bambini vengono somministrati gli alimenti compresi nella tabella dietetica elaborata dal personale specializzato dell’ASL preparati dalla cucina centralizzata di Pianoro. Per motivi di sicurezza e di igiene è vietato introdurre a scuola alimenti  non forniti dalla stessa. Tuttavia è consuetudine festeggiare a scuola particolari ricorrenze ( compleanni, Natale etc.) consumando cibi al di fuori della refezione scolastica. In tali occasioni sono ammessi cibi salati o dolci provenienti da pubblici esercizi ( pasticceria secca, biscotti, crostate etc. ) ma sono tassativamente vietati alimenti con panna, crema, liquori, caffè o decorazioni ricche di coloranti.  

 

SPAZI, LABORATORI, ATTREZZATURE

 
La scuola dell’Infanzia di Rastignano comprende 4 sezioni dislocate in  via Valleverde n°12 ( la scuola è in attesa di ristrutturazione e in parte inagibile)
All’edificio si accede dal cancello principale lungo un tunnel che porta all’atrio di accesso. Qui si affaccia a sinistra, l’ entrata della scuola dell’infanzia.
L’edificio è strutturato su due piani.
 
Piano superiore
 
  • Piccolo atrio di ingresso adibito a spogliatoio in cui trovano posto mobiletti attaccapanni per gli indumenti dei bambini, bacheche per affiggere avvisi ed informazioni ai genitori.
  • 1 Salone comune alle 4 sezioni utilizzato nei momenti di accoglienza e di uscita nonché nei momenti di gioco libero, attività strutturate, feste scolastiche, ecc..
  • 1 salone tondo insonorizzato adiacente la 4° sezione
  • 2 bagni comuni alle 4 sezioni.
  • 1 bagno per adulti
  • Una saletta per le insegnanti in cui trovano posto: telefono, archivio scolastico, materiale vario, audiovisivi, 1 computer.
  • 4 sezioni dove si svolgono le attività didattiche, i giochi liberi e strutturati e dove si consuma il pasto.
  • Una saletta comune alle 4 sezioni utilizzata sia per le attività strutturate ( laboratori, attività alternativa,ecc. ) sia come ambiente predisposto per eventuali attività per i bambini diversamente abili.
  • Ulteriori aule e bagni al momento inagibili, in attesa che siano dichiarati e/o messi a norma
 
Piano inferiore
 
  • Un salone con varie colonne utilizzato per giochi motori e al pomeriggio usato come spazio per il riposo dei bambini.
  • Un bagno per adulti.
  • Un locale con armadietti spogliatoi per il personale

Giardino

 Esistono due cortili.

  • Il primo è prospiciente l’edificio e vi si accede con portefinestre dal salone e da due delle 4 sezioni; è stato prevalentemente pavimentato con un materiale particolare che limita la formazione di fango e pozzanghere e attutisce l’impatto di eventuali cadute.
  • Il secondo comprende un’ampia zona verde con alberi ad alto fusto.
 

RISORSE UMANE

 

Personale Docente

E’ composto da:

N° 8 insegnanti di sezione presenti tutti i giorni, che si alternano nei turni antimeridiano e pomeridiano
N° 1 insegnante di Religione Cattolica che presta servizio nelle giornate di lunedì e venerdì.
N° 2 insegnanti di sostegno
N° 3 educatrici

 
Personale non Docente

E’ composto da:

3 collaboratori scolastici a orario pieno che turnano settimanalmente
1 collaboratore mensa ( ente locale ) dalle ore  11,30 alle 12,30 .

 

SCELTE DIDATTICHE

La formazione delle sezioni avviene in base alle valutazioni delle insegnanti riguardo a un corretto bilanciamento della presenza di maschi,femmine, bambini di origine straniera ,età ed esigenze individuali..

·         Sono inoltre presenti tutto l’anno:
·         Attività e momenti di intersezione ( i bambini di tutte le sezioni in grande opiccolo gruppo )
·         Attività in laboratori per progetti specifici svolti con piccoli gruppi di bambini (psicomotricità, arte ecc.)
 

ORGANIZZAZIONE DI PLESSO

 

ORARIO SERVIZIO DOCENTI
 
Sulla base del numero dei bambini che hanno richiesto l’orario anticipato si prevede per il turno antimeridiano  1 insegnante alle ore 7,30 e 2 insegnanti alle ore 8,00 e uno in modo flessibile rispetto ai bisogni ( 8,00 o 8,30).
Le insegnanti del turno pomeridiano prendono servizio alle ore 11,30
Tutte le insegnanti si alternano in turni antimeridiani e pomeridiani secondo il prospetto inviato in segreteria.
 

SPAZI COMUNI E ATTIVITA’ DI INTERSEZIONE

 
Gli spazi in comune per le quattro sezioni sono i seguenti e vengono così utilizzati:
  • Orario anticipato: i bambini di tutte le sez. vengono accolti nella sezione dell’insegnante che effettua l’orario delle 7,30.
  • Spazio gioco libero prima  e dopo il pranzo: per permettere il riordino delle sez. e l’apparecchiatura dalle 11 alle 11,40 tutti i bambini utilizzano i saloni ( strutturati in angoli e centri di interesse ), la saletta polivalente o il giardino.
  • Attività alternative alla religione cattolica: il gruppo dei bambini svolge attività nel salone o nella saletta polivalente.
  • Riposo pomeridiano: il dormitorio accoglie i bambini di 3 e 4 anni
 
 
ORGANIZZAZIONE COLLABORAZIONE PERSONALE ATA
 
Per garantire un ottimale funzionamento della vita scolastica e delle attività didattiche le insegnanti in accordo con il personale Ata prevedono la seguente organizzazione:
Sorveglianza entrata
Presenza la mattina nei bagni per i  3 e 4 anni e per la colazione dei 3 anni.
Collaborazione nelle attività della mattina e per emergenze varie.
Presenza nei bagni prima del pranzo per le sez. di 3 e 4 anni
Partecipazione al pranzo nelle sez. dei 3 anni e dei 4 anni.
Collaborazione nel dormitorio al momento di coricarsi, al risveglio e all’uso dei bagni .
Sorveglianza dell’uscita 

</

AllegatoDimensione
PDF icon LIBRINO INFORMATIVO 2017 -20184.88 MB

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, adattato da Salvatore Malfitana, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.58 del 28/03/2018 agg.31/03/2018